login
registration

Monteriggioni

Monteriggioni

Monteriggioni

Il castello di Monteriggioni venne fondato tra il 1214 e il 1219 dalla Repubblica di Siena. La costruzione, che sorse su un’altura in prossimità delle via Francigena, ebbe scopo difensivo contro la rivale Firenze. Dotate di due porte di accesso, le mura del castello erano circondate da fossati riempiti di carbone che, in caso di assalto, veniva incendiato per contenere l’avanzata nemica.

Teatro di violenti e ripetuti scontri tra Guelfi e Ghibellini, con il trattato di Cateau-Cambrésis Monteriggioni passa alla signoria di Cosimo I de’ Medici. Successivamente, la fortezza è ceduta alla famiglia Golia e, infine, alla famiglia Griccioli, ancora oggi proprietaria di parte del castello e di diversi possedimenti nei dintorni.

Attualmente, Monteriggioni conserva l’assetto medievale e il tracciato circolare dell’antica cinta muraria, sulla quale sono state ricostruite, nel corso dei primi decenni del XX secolo, le torri abbattute nei secoli precedenti. Sulle mura è presente un camminamento in legno, aperto al pubblico, dal quale si può godere di un vasto panorama sulla Valdelsa che spazia dalla Montagnola al Chianti.

Nei dintorni, merita certamente una visita la splendida abbazia di Abbadia a Isola, fondata agli inizi dell’anno Mille. Un organizzato sistema di percorsi pedonali o ciclabili a tema storico-ambientale nel territorio comunale di Monteriggioni permette inoltre di raggiungere località suggestive, punti di interesse panoramico, borghi, eremi, pievi e insediamenti rurali.

invia ad un amico Stampa
Esplora la mappa

Alla scoperta della Val D'Elsa