login
registration

San Gimignano

San Gimignano

San Gimignano

Le prime notizie di San Gimignano risalgono alla fine del X secolo, quando è attestato un castellum dotato di un’organizzazione politico-amministrativa, dipendente dal vescovo di Volterra. Dalla fine del XII secolo, l’abitato risulta indipendente: se nel 1147 sono documentati per la prima volta i consoli della Comunità, è del 1199 la nomina del primo Podestà del Comune, Maghinardo dei Malavolti.

Tra la prima metà del XII e la metà del secolo successivo si può collocare anche il fiorire delle torri, che ancora oggi caratterizzano il paesaggio urbano della città. Nate come simbolo del potere delle grandi famiglie e legate alla fortuna dei clan, hanno subito nel tempo modifiche strutturali importanti, che in molti casi ne hanno mutato l’aspetto: molte sono state abbattute o cedute, seguendo la sorte dei proprietari.

La seconda metà del XIII secolo è contraddistinta dagli scontri tra Guelfi e Ghibellini, che termineranno solo all’inizio del XIV secolo. I decenni compresi tra la fine del Ducento e il 1348 possono essere considerati il periodo d’oro di San Gimignano: lo sviluppo dei commerci porta una notevole ricchezza economica, che ha una ricaduta positiva sullo sviluppo culturale e artistico della città. In quegli anni viene costruito il Palazzo del Podestà e terminato il Palazzo Comunale, accanto al quale è innalzata la Torre Grossa.

L’aspetto della San Gimignano attuale è determinato dagli interventi ottocenteschi, che hanno recuperato il volto medievale e gotico del centro storico, dal 1990 inserito dall’UNESCO nella lista dei siti patrimonio dell’umanità.

invia ad un amico Stampa
Esplora la mappa

Alla scoperta della Val D'Elsa